Select Page

Disturbo Ossessivo

Disturbo Ossessivo

Disturbo Ossessivo

Il disturbo ossessivo è caratterizzato dalla presenza di pensieri o immagini invadenti, inaccettabili e fastidiosi, rispetto ai quali la persona non ha alcun tipo di controllo e di gestione, arrivando a sentire la propria mente completamente assediata dagli stessi. Nel disturbo ossessivo i pensieri possono riguardare qualunque cosa come, ad esempio, l’ossessione di poter fare del male a qualcuno, la paura di perdere il controllo del proprio corpo e farsela addosso etc. Questi pensieri possono diventare talmente intrusivi e carichi di angoscia, da costringere la persona ad isolarsi dal mondo esterno, con tutte le possibili conseguenze che ne derivano.

“Per gli ossessionati non c’è scelta: l’ossessione ha già scelto per loro, prima di loro” E.M. Cioran

Come si innesca la trappola e come uscirne con la Terapia Breve Strategica

A differenza del disturbo ossessivo-compulsivo, in cui ci sono delle ossessioni che incutono paura e la persona mette in atto dei rituali nel tentativo di sedare l’ansia che ne deriva, nel disturbo ossessivo, di fronte a questi pensieri intrusivi che arrivano senza avere uno scopo specifico, la persona mette in atto queste tipiche tentate soluzioni:

  • cerca di non pensare: pensare di non pensare è pensare due volte. Se ad esempio dico “Non pensare al Colosseo”, il lettore, nel tentativo di non pensarci, finisce ovviamente per pensarci; non voler pensare ha un effetto paradossale;
  • combatte o scaccia il pensiero: il risultato di tale operazione è che più si cerca di allontanare il pensiero, più prende il sopravvento e diventa intrusivo;
  • cerca di controllare i pensieri fino a perderne il controllo;
  • cerca una spiegazione razionale: viene ad articolarsi un ragionamento contorto nel tentativo di trovare una soluzione.

Disturbo Ossessivo
Psicologia Psicoterapia Chieti

La ricerca-intervento svolta dal Centro di Terapia Strategica, ha permesso di delineare uno specifico protocollo di trattamento per il disturbo ossessivo, che aiuta la persona ad abbandonare le tentate soluzioni disfunzionali. In particolare, una delle tecniche utilizzate per liberare la persona dal pensiero intrusivo, prevede di far cercare volontariamente tutto ciò che infastidisce, ogni ora per 5 minuti. Da una posizione di vittima la persona passa alla posizione di chi controlla il pensiero, grazie all’effetto paradosso di questa tecnica.

 

Per approfondimenti:

Informazioni sull'Autore

Isabel De Vincentiis

Psicologa iscritta all’Albo degli Psicologi del Lazio (Iscrizione N. 17114), Psicoterapeuta ed Ipnoterapeuta, svolgo attività privata di consulenza psicologica, psicoterapia e ipnosi ericksoniana rivolta all’individuo, alla coppia e alla famiglia a Roma e a Chieti. Nello svolgimento della mia attività professionale il riconoscimento e la valorizzazione dell’unicità della persona, delle sue risorse individuali è una costante dell’intero processo terapeutico, volto al benessere, all’autonomia e al superamento delle difficoltà presentate, all’interno di una relazione terapeutica non giudicante, accogliente e basata sulla fiducia.

Consulenza Skype

Skype
Skype

Facebook

Ultimi Tweets

Commenti Recenti

Iscriviti alla Newsletter

Isriviti per ricevere la notifica degli ultimi articoli pubblicati.

Psicologia e Psicoterapia Chieti

Iscrizione confermata!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi